A Milano prende vita un pregevole progetto artistico connesso alle vecchie cabine telefoniche

Questo progetto milanese, vuole accentrare l’attenzione verso i mutamenti e le trasformazioni in atto nel tessuto urbano. La vecchia cabina telefonica diventa un espediente emblematico di spunto, per riflettere sui veloci e incalzanti cambiamenti avvenuti nel campo della comunicazione, dagli anni Novanta ad oggi. Questo confronto tra passato e presente, vuole fare emergere anche la metafora universale di quegli oggetti, luoghi, azioni, che si stanno estinguendo dalla nostra dimensione quotidiana. Non si tratta di un salto nel passato o uno sguardo verso il futuro, ma di un istante da dedicare a ciò che lentamente sta scomparendo sotto i nostri occhi, senza che se presti la giusta attenzione. E’ progetto di raccolta di memorie e “non memorie” dello spazio urbano comunitario molto interessante e ricco di rimandi articolati e sfaccettati a livello sociale e collettivo.

Rispondi