In viaggio tra le biblioteche più belle del mondo con Poirier

“La lettura è solitudine” scriveva Italo Calvino nel 1979 nel libro bestseller “Se una notte d’inverno un viaggiatore”. Propria da questa significativa e autorevole riflessione ha preso vita e si è sviluppato il progetto del fotografo artista Thibaud Poirier che ha deciso di viaggiare e spostarsi in lungo e in largo, per fotografare alcune tra le biblioteche più prestigiose e affascinanti del mondo. Dalla Casanatense di Roma alla Trinity College di Dublino, passando per Berlino e Buenos Aires. Il suo è un viaggio simbolico attraverso i luoghi del sapere, storici e contemporanei. Tutti questi importanti contesti sono stati volutamente fotografato dopo l’orario di chiusura, per mettere in risalto al meglio la struttura e le particolari e peculiari caratteristiche architettoniche distintive. Le biblioteche diventano così dei luoghi “sacri” che attraversano stili, epoche, culture e tradizioni differenti.

Rispondi