MATTEO FIENO: L’ANIMA DELLA PITTURA DECLINATA AL FEMMINILE

Modern Madelaine

L’artista Matteo Fieno canalizza la sua virtuosa vena creativa dentro una sintassi pittorica, che si rivolge alla centralità della donna, nella sua incantevole bellezza ideale e nella sua ammaliante capacità seduttiva. La donna come corpo e anima, come passione e sentimento, come carne e spirito. Nella sua ricerca si “respira” un grande coinvolgimento mentale, che lascia affluire la pienezza di un linguaggio davvero pregnante, che si snoda e si dipana su un “labirinto esistenziale” disposto su piani e livelli intercalari. Matteo assorbe gli stimoli esterni e li metabolizza con quelli interni: il risultato fluisce come una sorgente d’acqua cristallina che sgorga libera da preconcetti, pregiudizi e costrizioni. La sua pittura è un inno all’universo-donna, al suo potere comunicativo plurisensoriali e pluridimensionale. Matteo si muove passo dopo passo supportato da un articolato patrimonio emozionale, che controlla e che orienta per trarne la miglior resa ad effetto scenico.

Prossimamente sarà in mostra con una serie di quadri presso importanti contesti espositivi di livello internazionale. In particolare, a Barcellona sarà protagonista insieme ad altri nove artisti con quattro opere sul tema dell’interpretazione dell’animo umano. L’evento si terrà dal 6 al 16 Giugno. Inoltre, è stato selezionato per il prestigioso “Premio Città di Parigi Artexpo” che si terrà sempre a Giugno nel contesto della Galleria Thuiller nel cuore del Quartiere Marais, a pochi passi dal celebre Museo Picasso. Due iniziative che accentuano la proiezione di cosmopolitismo di Matteo e il suo desiderio di confrontarsi con un pubblico estero.

Rispondi