APRE UN NUOVO SPAZIO ARTISTICO CULTURALE IN VIA TRIESTE 22 A PARMA

È già fissato per Sabato 28 Settembre alle ore 18 l’opening inaugurale del nuovo spazio situato in Via Trieste 22 a Parma, facente capo ad Arte in Bottega78 di Maurilio Iembo (già presente a Gualtieri) e AP Interni di Antonio Palumbo (già presente in città). Lo spazio improntato come showroom espositivo avrà un allestimento permanente di arredo ad alto livello. Inoltre ci saranno le creazioni artistiche e di design creativo realizzate da Iembo e anche altri allestimenti artistici di varia tipologia e provenienza. Al suo interno verranno organizzati degli eventi e delle iniziative per sostenere la diffusione dell’Arte e della Cultura a tutto tondo, con un programma di incontri ciclici e cadenzati, tutti rigorosamente a ingresso gratuito per garantire la libera fruizione e accessibilità.

La location vuole porsi sulla scia del motore trainante di Parma Capitale 2020 e vuole offrire degli appuntamenti di intrattenimento arricchente e coinvolgente che si svolgeranno fino a fine 2020. La direzione artistica del programma è affidata alla gestione e al coordinamento della Dottoressa Elena Gollini. Commentando la mission portante di questo progetto la Dottoressa Gollini ha così spiegato: “Il 2020 si preannuncia un anno davvero speciale per Parma e per tutto il territorio circostante. Insieme con Iembo e Palumbo abbiamo deciso di dare vita a questa formula estemporanea di spazio artistico culturale, dove si alterneranno figure autorevoli e dove abbiamo fatto confluire anche delle positive collaborazioni in forma di partnership di settore, per rafforzare ulteriormente la qualità e lo spessore d’insieme. Siamo certi che il pubblico sarà incuriosito e compartecipe, interessato e stimolato dalle varie iniziative proposte e che questo ambiente innescherà dei meccanismi di vivace incontro, scambio e confronto. Tengo a dire che l’evento inaugurale del 28 Settembre è patrocinato istituzionalmente dal Comune di Parma e gode della concessione del Logo Ufficiale di Parma2020“.

 

Rispondi