ORNELLA DE ROSA in arte “DRO”

Biografia di Ornella De Rosa, in arte DRO

Ornella De Rosa in arte DRO vive a Passirano, in provincia di Brescia. Nel Luglio 2009 inaugura il suo studio artistico e nel Marzo 2010 inizia la vera e propria attività artistica.
E’ socio fondatore e Presidente di “ArteViva”, organizza corsi di disegno, pittura, acquarello, modellato in creta, pittura su vetro presso la Scuola Civica di educazione permanente in Passirano, della quale è anche componente della commissione.

Leggi il curriculum completo e l’elenco delle mostre e dei riconoscimenti cliccando QUI

LEGGI IL TESTO CRITICO A CURA DELLA DOTT.SSA ELENA GOLLINI

 

CONTATTI

 

INTERVISTA ALL’ARTISTA – a cura di Elena Gollini

D: Definisciti come artista, usando tre parole chiave;
R: SENSIBILE ED EMPATICA. Caratteristiche che mi permettono di entrare, attraverso la mia pittura, nell’animo dei personaggi che rappresento, al fine di trasmettere cromatici messaggi emotivi.
CREATIVA – FIGLIA D’ARTE. Mia madre era una pittrice (diversamente da me dipingeva paesaggi e nature morte) che ha saputo cogliere in me la predisposizione, la passione per il segno e il colore e l’apprendimento… tanto da farmi innamorare fin da piccolissima e trasformare la quotidianità in necessità.
DETERMINATA – AMANTE DELLA VITA, DELLA LUCE E DEL COLORE. Pur avendo vissuto, nel corso della vita, esperienze non sempre idilliache, sono e rimango una persona solare, ottimista, generosa, profondamente AMANTE della libertà, innamorata della luce delle forme e dei colori…di tutto ciò che è creatività, innovazione, bellezza e arte (per me necessità). Le mie tele mi rappresentano e sono il frutto di ricerca dell’equilibrio delle forme, dei colori e dei pesi di ognuno di essi, di giochi di luce ed ombra ad enfatizzare i volumi delle figure dipinte, quasi a tentare di dare loro tridimensionalità e ulteriore risalto ai sentimenti rappresentati.

D: Quali sono i tuoi progetti artistici per il 2018?
R: Il progetto a cui lavoro e vorrei provare a portare a termine quest’anno, è la realizzazione di una mostra personale, non perché mi manchino le esposizioni (a cui partecipo spessissimo in tutta Italia e alcune volte anche all’Estero) ma perché ritengo che un mostra personale sia una tappa sostanziale sia per una visione d’insieme del percorso creativo dell’artista, che per un confronto con il pubblico fruitore del lavoro e anche, perché no, per una gratificazione personale.

D: Qual è il tuo punto di vista personale riguardo lo stato attuale del mondo dell’arte?
R: Premetto che non mi sento nessuno per giudicare ma è solo per un’idea che mi son fatta dopo ormai alcuni anni che frequento gallerie e l’ambiente artistico. Tanti bravi artisti, alcune eccellenze, molta creatività e ingegno. Moltissimi pseudo artisti che si improvvisano, senza la minima conoscenza teorica, pratica, o studio delle arti…solo la possibilità di pagare quote esorbitanti per esporre in location d’eccellenza. Troppi curatori d’arte che non curano l’arte ma solo i propri interessi; troppi galleristi che si preoccupano solo di affittare le loro sedi a centimetri, troppi critici che criticano tutto e tutti solo sulla base dei compensi ricevuti.  Alcune persone serie, per fortuna, che interpretano il loro ruolo al meglio, con beneficio di entrambe le parti.

D: Consigli e suggerimenti per chi vuole intraprendere il percorso artistico;
R: Credo che chiunque voglia intraprendere un percorso nel mondo dell’arte debba necessariamente partire dell’apprendimento delle tecniche di base, in primis il disegno e la storia dell’arte, tanto esercizio con il perfezionamento di più tecniche possibili, per poi trovare la propria strada e percorrerla con tanta dedizione impegno e amore. Per se stessi senza nulla aspettarsi in cambio. Se capiterà meglio!

 

PHOTOGALLERY

Condividi