ALESSANDRO ANDREUCCETTI

Biografia di Alessandro Andreuccetti

Nato a San Gimignano, in provincia di Siena, nel 1955, ha studiato arte e architettura a Firenze quindi ha iniziato il suo lavoro nel 1980 in qualità di designer e pittore. Ha partecipato a numerose esposizioni personali e collettive in Italia e nel mondo e molte opere figurano in collezioni pubbliche e private.

Mostre personali e collettive

  • 2018
    – Mostra collettiva – La Quadrata, Il Melograno Galleria d’Arte, Livorno
    – Mostra collettiva – Mostra collettiva di Arte Contemporanea, Circolo Amatori Arti Figurative Palazzo Ghibellino, Empoli
    – Mostra Personale – Sala della Cancelleria, San Gimignano
    – Mostra collettiva – Port of Rome, Flyer Art Gallery, Civitavecchia
    – Mostra Personale – Caffè Torre Guelfa, San Gimignano
  • 2017
    – Mostra collettiva – “Paesaggi Italiani III”. Galleria Giuliani, Fiano Romano (ala privata del Castello Ducale di Fiano Romano)
    – Mostra collettiva – “Luigino Ghezzi & Amici – Figure e altro”. Scriptorium dell’Abbazia di San Galgano, Chiusdino
    – Mostra collettiva – “A cavallo dell’anno”. Magazzini del sale, Siena
  • 2016
    – Mostra 3 artisti – “Arte in Toscana” con gli artisti Andreuccetti, Manzi, Masini. San Gimignano, Palazzo della Cancelleria.
    – Mostra 3 artisti – “Impressioni di Settembre” con gli artisti Andreuccetti, Manzi, Masini. Casole d’Elsa
    – Mostra collettiva – “Donna, la creatura più bella” Opere di tre Maestri Contemporanei: Sergio Manzi, Alain Bonnefoit, Alessandro Andreuccetti.  San Gimignano, Palazzo della Cancelleria
    – Mostra collettiva – “Viaggio in Toscana”, cinque artisti tra Pienza e San Gimignano: Giuditta Scorcelletti, Alessandro Andreuccetti, Tiziano Guerrini, Sergio Manzi, Enrico Paolucci. San Gimignano, Palazzo della Cancelleria
    – Mostra Personale – “Pitture”. San Gimignano, ART STUDIO – Compagnia degli Artisti
  • 2015
    – Mostra collettiva – San Gimignano, Palazzo della Cancelleria
    – Mostra Personale –  San Gimignano, Caffè Torre Guelfa
    – Mostra collettiva – “Paesaggi italiani II”. Roma, Galleria Giuliani
    – Mostra collettiva – Roma, Arteperoggi
  • 2014
    – Mostra Personale –  San Gimignano, Caffè Torre Guelfa
  • 2013
    – Mostra Personale – Firenze, Galleria del Gruppo Donatello
    – Mostra collettiva – “Il Grido Taciuto: dal dolore alla solidarietà”. Bari, Galleria Vernissage
  • 2012
    – Invito– “XII Biennale dell’Acquarello di Albignasego”. Padova
    – Mostra Personale – Montelupo F.no, Colline toscane, Sala espositiva Banca di Cambiano
    – Mostra Personale – Gaiole in Chianti, Oltre la collina, Sala espositiva Società Filarmonica
  • 2011
    – Mostra Personale – “3 Artisti  a Villa Vogel”. Firenze, Villa Vogel
    – Mostra Collettiva – “Liriche essenzialità”. Cremona, Galleria d’arte Immagini Spazio Arte
  • 2010
    – Mostra Collettiva – “100 Pittori a Taormina”. Taormina, Palazzo Duchi di Santo Stefano
    – Mostra Collettiva – Incheon, Korea Global Network of Watercolors Painter
    – Invito – Shanghai, International Watercolour Biennial Exhibition, Shanghai Quanhua Gallery
  • 2009
    – Mostra Personale– San Gimignano, Caffè Torre Guelfa
  • 2008
    – Mostra Collettiva– “Dal XX al XXI secolo Artisti a San Gimignano”. San Gimignano, Galleria d’Arte Manzi
    – Mostra Collettiva – “Acquarello che passione”. Cuneo
    – Mostra Collettiva – Saint-Laurent-sur-Gorre, 13e SALON de l’AQUARELLE en LIMOUSIN (FR)
    – Mostra Collettiva – “Arte Contemporanea Italiana”. Firenze, Galleria La Pergola Arte
  • 2007
    – Mostra Collettiva – “Arte sacra, Ieri e oggi”. Porto Sant’Elpidio, Galleria La Tavolozza
    – Mostra Collettiva – “Paesaggi metropolitani”. Firenze, Galleria La Pergola Arte
  • 2006
    – Mostra Personale – “Tuscany Hills”. Firenze, Palazzo Panciatichi, Consiglio Regione Toscana
    – Mostra Personale – San Gimignano,  Galleria d’Arte Manzi
  • 2004
    – Mostra Collettiva – “Certaldo in cornice”. Certaldo, Palazzo pretorio
  • 2003
    – Mostra Personale – San Gimignano,  Galleria d’Arte Palazzo Pratellesi
    …..
  • 1979
    – Mostra Personale – Roma, Galleria “Ieri e Oggi”
  • 1978
    – Mostra Personale – Volterra, Galleria “Daniele da Volterra”,

Dal 1980 Al 2003 si è dedicato soprattutto all’Architettura e al disegno di fumetti con un paio di libri all’attivo.

 

CONTATTI

 

INTERVISTA ALL’ARTISTA – a cura di Elena Gollini

D: Come definiresti il tuo stile espressivo usando 3 parole chiave e motivandole?
R: Il mio stile lo definirei ESPRESSIONISTA per il carattere del gesto che dispone i colori sulla tela, un carattere irruento che tende più a suggerire che a descrivere. COLORISTA perché il colore è il mio habitat e ogni colore sulla tela è frutto di un’attenta riflessione e progettazione preventiva (questo contrasta un po’ con l’affermazione precedente ma è così). ASTRATTO perché da ogni soggetto che scelgo cerco sempre di svincolarmi dall’aspetto esteriore, ricercando, invece, delle caratteristiche universali, indipendenti dal soggetto stesso.

D: Una tua riflessione sul concetto di vocazione artistica.
R: L’arte è una chiamata, se senti questa chiamata non ti puoi esimere dal rispondere presente. Io dico sempre che si nasce con questo “germe” che ti fa pensare solo  a quella cosa là, a quella tela bianca che vuoi riempire con un frammento della tua vita. Chi questo germe non ce l’ha deve fare un altro mestiere.

D: Come stai improntando la tua ricerca artistica in questo anno?
R: Nel 2020, prima e durante la pandemia, ho approfondito la mia ricerca sul colore lasciandomi ispirare dalla NATURA.   In questo momento della mia avventura artistica, ho avvertito la necessità di avvicinarmi ai soggetti da dipingere, trascurando la visione d’insieme per dedicarmi, invece, al particolare. Ciò che mi interessa descrivere in questa serie di opere è la percezione degli oggetti più che gli oggetti in sé; i dettagli intangibili, i colori impossibili da notare se non zoomando al massimo l’obiettivo. Si tratta, in definitiva, di un procedimento a ritroso per raggiungere una visione astratta della natura. Da qui è nata la serie di dipinti intitolata “Secret garden”, il giardino segreto. In questo mio percorso, sentendo la necessità di enfatizzare la materia di ciò che sto dipingendo, ho deciso di utilizzare, contrariamente al mio solito, diversi medium espressivi come l’olio, il legno, il lino, la ceramica che mi permettono di ottenere quella grana, quelle rugosità nella superficie in grado di descrivere al meglio questo mio piccolo mondo interiore. Questa ricerca, questa serie di opere ha segnato un punto importante nella mia esperienza pittorica perché mi ha consentito di fermarmi e guardare dentro di me per ridefinire gli obiettivi e gli argomenti della mia avventura artistica. Passare dal generale al particolare ha comportato un approccio completamente diverso alla mia pittura, abbandonando l’aspetto più figurativo in favore di uno più gesturale, espressionista e, spesso, calligrafico. Attraversando il mio giardino segreto prosegue la mia ricerca di forme, colori e textures. E’ un cammino, soprattutto interiore, alla scoperta di me stesso e dei miei ricordi che si manifestano come frammenti di cose: fiori, foglie, arbusti, rami, cieli limpidi o burrascosi, prati e boschi profondi. Un giardino incantato dove accedere nei momenti di bisogno quando, stanchi dei rumori della vita quotidiana, si sente la necessità di estraniarsi e volare più alto.

 

PHOTOGALLERY

Tutte le opere sono disponibili per la vendita.

 

Serie “SECRET GARDEN”

 

Serie “ARCHITETTURA”

 

Condividi